Autore: Captain Beefheart and His Magic Band
Titolo Album: Trout Mask Replica
Anno: 1969


Valutazione: 6/6
Pietra Miliare del Rock

Captain Beefheart and His Magic Band | Trout Mask Replica (1969)

La sovversione delle regole della musica armonica, la nascita di un nuovo modo di concepire l’arte.

2 Responses

  1. KrautZombie ha detto:

    Ahahah, per anni giuro che ogni qualvolta tentavo di entrarci dentro, il risultato alla fine era sempre che non ci avevo capito un cappero! Un lunghissimo, infinito baccanale di caos, aritmie, rumore disorganizzato, solo la bellissima “Moonlight on Vermont” dissipava un po la nebbia. Oggi invece va giù che è una meraviglia. Lo trovo persino un disco divertente! I primi tre di cuor di manzo restano per me imprescindibili. Forse Safe as Milk e il bistrattato (ingiustamente) Strictly Personal mi piacciono un tantino di più.

  2. ornitorinconano ha detto:

    Ci ho messo qualche anno per apprezzare quest’album, ed ancora oggi, pur apprezzandolo molto, lo vivo come una sorta di sfida all’ascoltatore. Grandioso, estremo, è come avere uno scorcio della “tutta la musica possibile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *